web statistics
 
 Forza d'Agrò paese medievale a due passi da Taormina e l'Etna. Ricco di arte, storia e cultura, panorami mozzafiato. Famoso per aver accolto i cast di molti film.


Paolo il Caldo

Cresciuto in una famiglia in cui, da sempre, si perpetuano tra i maschi arroganza e gallismo, il giovane barone Catanese Paolo Castorini (Giancarlo Giannini) mostra, a vent'anni, di voler seguire l'esempio del nonno e dello zio, inveterati gaudenti. Sconvolto dalla morte del genitore suicida, e dalle sue ultime parole, egli decide......

Titolo Film

Anno

Durata

Vietato

Paolo IL CALDO 1973 124 14 anni

Origine

Colore

Genere

Formato

Italia C Commedia Panoramica Eastmancolor

Tratto

Produzione

Distribuzione

Romanzo di Vitaliano Brancati Medusa Medusa - General Video

Regia

Marco Vicario Marvi Renato

Attori

ADRIANA  ASTI
(Beatrice)
VITTORIO  CAPRIOLI
(Farmacista)
MARIANNE  COMTELL
(La madre di Paolo)
RICCARDO  CUCCIOLLA
(Il padre di Paolo)
GIANCARLO  GIANNINI
(Paolo Castorini)
GASTONE  MOSCHIN
(Lo zio di Paolo)
ORNELLA  MUTI
(Giovanna)
ROSSANA  PODESTA'
(Lilia)
LIONEL  STANDER
(Barone Paolo Castorini)
Femi Benussi
(Prostituta)
Neda Arneric
(Caterina)

Soggetto

Sceneggiatura

Fotografia

Musiche

Vitaliano Brancati Marco Vicario Tonino Delli Colli Armando Trovajoli

Montaggio

Nino Baragli

Trama

Cresciuto in una famiglia in cui, da sempre, si perpetuano tra i maschi arroganza e gallismo (fa eccezione il padre, di idee socialiste), il giovane Barone Catanese Paolo Castorini mostra, a vent'anni, di voler seguire l'esempio del nonno e dello zio, inveterati gaudenti. Sconvolto dalla morte del genitore suicida, e dalle sue ultime parole, egli decide, per uscire dal cerchio chiuso, di trasferirsi a Roma, dove già lo scrittore Vincenzo Torrisi, suo amico e compagno di bagordi. Nella capitale, riprende, ossequiate al demone dell'erotismo, la vita di sempre, avviando una serie di avventure con la spregiudicata Lilia, con una principessa, con una sartina, con una deputatessa comunista. Tornato a Catania per la morte della madre, decide di sposare la graziosa ed ingenua nipote di un farmacista. La moglie, conscia di non riuscire ad essere la donna che lui vuole, lo abbandona. Solo e disperato, irrimediabilmente schiavo dei sensi, incapace di ripristinare il dominio della ragione e di seguire i consigli paterni, Paolo sa di essere condannato, come i suoi squallidi Parenti.

Note

Revisione Ministero Dicembre 1992
Locandina del film Paolo il Caldo Giancarlo Giannini in una scena del fil Paolo il Caldo Dal film Paolo il Caldo

Locandina con Giancarlo Giannini e Ornella Muti

Giancarlo Giannini

Giancarlo Giannini

Scene del film Paolo il Caldo

Dal film Paolo il Caldo Dal film Paolo il Caldo via G. Guarnera Dal film Paolo il Caldo Piazza Calvario Dal film Paolo il Caldo Piazza Calvario

Scene del film Paolo il Caldo

Paolo il caldo in via G. Guarnera

Via Grutta

Piazza Calvario

Dal film Paolo il Caldo via Quartarello Dal film Paolo il Caldo via Quartarello Dal film Paolo il Caldo Piazza Calvario Dal film Paolo il Caldo via Quartarello

Via Quartarello

Via Quartarello

Paolo il caldo in Piazza Calvario

Via Quartarello

Dal film Paolo il Caldo via Quartarello Dal film Paolo il Caldo via Quartarello Dal film Paolo il Caldo via Quartarello Dal film Paolo il Caldo via Quartarello

Via Quartarello

Dal film Paolo il Caldo via Quartarello

Via Quartarello

 

E' vietata la riproduzione anche parziale.
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo lavoro può essere riprodotto, esposto pubblicamente, diffuso in rete, tradotto in qualunque lingua od in qualunque forma o con qualunque mezzo, senza la preventiva autorizzazione scritta degli autori.

www.forzadagro.org

Emanuele Giuseppe Di Cara Viale delle Rimembranze Forza D'Agrò E-mail: toglimi_edicara@aruba.it*
* Per inviare un e-mail si deve togliere la seguente parte: "toglimi_" inserita per frenare lo spam.

Forzadagro.org 2001-2017